Concorso part-time Direttore Museo della Canapa a Sant’Anatolia di Narco (PG)

Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 61 del 11-08-2017
Scadenza: 11/09/2017

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto a tempo parziale – per diciotto ore settimanali – ed indeterminato di direttore del Museo della Canapa – Antenna dell’Ecomuseo della Dorsale Appenninica Umbra, posizione D, categoria D1, presso l’Area tecnico manutentiva.

 

E’ indetto un concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di un posto a tempo parziale (per n. 18 ore settimanali) ed indeterminato di direttore del Museo della Canapa – Antenna dell’Ecomuseo della Dorsale Appenninica Umbra, posizione D, categoria D1, presso l’area tecnico manutentiva del Comune di Sant’Anatolia di Narco.
Copia integrale del bando e dello schema di domanda di partecipazione e’ disponibile sul sito web del Comune di Sant’Anatolia di Narco, all’indirizzo www.comune.santanatoliadinarco.pg.it – Amministrazione trasparente – Bandi di concorso.
Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione, corredate dai documenti prescritti, scade il trentesimo giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica.
Il responsabile del procedimento e’ il sig. Sabatini Sandro
0743613149.

Il Museo della Canapa, inaugurato nel 2008, ha sede nel cinquecentesco palazzo comunale di Sant’Anatolia di Narco e costituisce una delle antenne dell’ Ecomuseo della Dorsale Appennica Umbra.
Il Museo ospita una ricca documentazione relativa all’intero ciclo di lavorazione e trasformazione della canapa: dalle fasi di coltivazione, macerazione ed essiccazione, fino a quelle della gramolatura e cardatura, nonché collezioni tessili dal XVIII al XX secolo.
Scopo del museo è quello di recuperare e trasmettere quest’arte ormai scomparsa dalla memoria storica, legata soprattutto alla produzione di corde ed alla tessitura per uso domestico e familiare. In Valnerina, l’attività di tessitura, infatti, svolta soprattutto in ambito familiare per la realizzazione del corredo e per fornire la casa e della biancheria necessaria almeno fino alla metà del 1900, viene considerata semplicemente un’integrazione delle altre occupazioni agricole ed artigianali e non viene mai riconosciuta come un vero e proprio lavoro.
Parte integrante del Museo è il Laboratorio di tessitura che, con diverse tipologie di telai manuali moderni, costituisce uno strumento didattico ed un laboratorio di studio per tutti coloro che sono interessati ad apprendere questo tipo di attività. L’intento del Museo, infatti, è quello di sviluppare, attraverso la manualità e l’esperienza laboratoriale, la conoscenza di saperi e di abilità, tramandati dal passato, ma con un potenziale collegamento con la realtà tessile contemporanea.
Il museo intende provocare nei visitatori il desiderio di vedere prima e poi di sperimentare come si passa da una semplice pianta ad un groviglio di fili ed infine ad un tessuto.
Sito web del Museo: www.museodellacanapa.it

 

————-

Per questo tipo di opportunità consigliamo il master online in Management dei Beni Culturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.