L’UNIBAS mette a bando un posto per la Catalogazione, classificazione e comparazione di ambiti urbani stratificati antichi e moderni per la progettazione e la valorizzazione turistica

Scadenza: 17/11/2017 – ore 13,00

Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo (DiCEM): AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA per il conferimento di n. 1 INCARICO DI PRESTAZIONE PROFESSIONALE finalizzata alla seguente attività “Catalogazione, classificazione e comparazione di ambiti urbani stratificati antichi e moderni per la progettazione e la valorizzazione turistica”

 

E’ INDETTA Una procedura di valutazione comparativa, per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 1 incarico di prestazione professionale, per lo svolgimento delle attività di cui al presente avviso a favore delle attività collegate al nell’ambito del Coordinamento generale OR n. 4 “SMART CULTURE AND TOURISM” – Progetto “Smart Cities and Communities and Social Innovation” – (Avviso MIUR n.84/Ric 2012, PON 2007 – 2013 del 2 marzo 2012– resp. Prof. ssa Arch. Antonella Guida

Oggetto della procedura comparativa La procedura selettiva, per titoli ed esami (colloquio), è intesa a selezionare un soggetto in possesso di adeguate competenze, disponibile a stipulare un contratto di “prestazione professionale”, per lo svolgimento della seguente attività: “Catalogazione, classificazione e comparazione di ambiti urbani stratificati antichi e moderni per la progettazione e la valorizzazione turistica”.

Durata e corrispettivo della prestazione L’incarico deve essere espletato prima della data di chiusura del progetto Progetto “Smart Cities and Communities and Social Innovation”prevista per il 30 giugno 2018 (cfr. successivo art. 12). L’attività del lavoratore sarà svolta in piena autonomia, senza vincolo di subordinazione e di orari nei confronti del committente, in conformità agli standard professionali richiesti per la natura della prestazione e dovrà essere resa personalmente dal lavoratore.

Corrispettivo Il compenso spettante per la durata del presente contratto è pari a € 9.000,00 (novemila/00) IVA inclusa, al lordo di tutti gli oneri fiscali, previdenziali ed assistenziali a carico del collaboratore e dell’Amministrazione e graverà sulle risorse del progetto SMART BASILICATA, CUP G41H12000010008 regolarmente acquisito al Bilancio unico di Ateneo – Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni culturali.

Tale importo è altresì comprensivo di tutte le spese di viaggio, vitto e soggiorno che il prestatore dovrà eventualmente sostenere per l’espletamento dell’incarico. La liquidazione delle spettanze sarà erogata in un’unica soluzione al termine della prestazione e sarà subordinata alla dichiarazione di regolare esecuzione attestata dal responsabile del progetto, Prof. ssa Antonella Guida.

Requisiti:

I requisiti di ammissione alla presente procedura selettiva, pena l’esclusione, sono:

  • Titolo di studio richiesto: Dottorato di Ricerca in Progettazione architettonica;
  • Laurea in Architettura (classe LM4 e/o equipollenti)  Cittadinanza italiana o di altro paese comunitario o extracomunitario (nel caso di cittadinanza extracomunitaria regolare permesso di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorativa autonoma in Italia, da allegare);
  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Adeguata conoscenza della lingua italiana nel caso di cittadini stranieri;
  • Non aver riportato condanne penali passate in giudicato, né avere procedimenti penali in corso che impediscano ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione di rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
  • Non avere un grado di parentela o di affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni culturali, ovvero con la Rettrice, il Direttore generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo;
  • Titolare di partita IVA

 

Documentazione allegata:


Per questo tipo di concorsi segnaliamo il corso tecnico in “Catalogazione digitale dei beni culturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.